Il falco è il nostro simbolo in quanto sintesi del nostro sentire
Home page Chi siamo gli Amici Contattaci
 
User
Password
» Iscriviti
» Ricorda Password
 
Dossier
Ambiente e Scienza
Amici di penna
Attualità
Biblioteca
Economia e Finanza
Europa
Fuoco amico
Giustizia
Guzzanti's Corner
La Chiesa e l'Islam
La mia Africa
Le spine di Opunzia
Nel Mondo
Scuola e Università
Società e cultura
Terza Pagina
Attualità
Commenta l'articolo
Inserito il 1-7-2006  
NESSUNO VOTI CAINO


La redazione del sito informa i propri lettori che esiste una iniziativa del SAP - Sindacato Autonomo di Polizia e dell'AVICRI - Associazione Vittime della criminalità e del terrorismo per una legge d'iniziativa popolare che tenga fuori "Caino" lontano da incarichi istituzionali.

Riportiamo qui di seguito il testo sul forum che spiega tutti gli aspetti dell'iniziativa. Per chi desidera sottoscrivere l'indirizzo è disponibile nel settore "Gli amici" del nostro sito.

************************

Perchè questo forum......

Una mobilitazione civile e legislativa che tenga "Caino" lontano da incarichi istituzionali. Ma anche per far sì che la politica sia sempre confronto civile e pacifico e non l'esaltazione della lotta armata e delle violenza, com'è accaduto nel recente passato in Italia. Chi è stato riconosciuto colpevole di eversione terroristica, mafiosa, omicidio, pedofilia e reati contro i minori deve essere dichiarato ineleggibile o incompatibile con qualsiasi carica istituzionale.

Specie per chi, prendendo di mira i "servi dello Stato", in un passato molto recente, ha dimostrato una particolare insensibilità civile ed etica ai canoni delle moderne democrazie.

E' il senso di questo forum a cui affidiamo il nostro progetto di legge di iniziativa popolare che introduca una pena accessoria alla condanna penale per gravi reati quale causa di ineleggibilità o decadenza dal mandato.

 Con una firma, sostieni anche tu con noi un principio base di ogni Stato di diritto: la rappresentatività popolare dei propri eletti.

Con 50mila firme arriveremo in Parlamento e se saremo molti di più, potremo addirittura puntare a un referendum abrogativo che faccia decidere agli italiani da chi vogliono essere rappresentati nelle aule parlamentari.

Il caso D'Elia e quello di altri condannati eccellenti, quali sono inevitabilmente diventate le situazioni di chi si è volontariamente proposto alla pubblica attenzione come "rappresentante del popolo", non sono una battaglia personale contro l'uomo ma il sintomo di un vuoto legislativo e di coscienza civile che vorremo colmare con voi.

Diteci la vostra ! Da oggi siamo in tutte le maggiori piazze italiane con il nostro messaggio - cartolina "Chi difende i difensori?" stampato in 500mila copie per chiedere le dimissioni di chi ha ucciso un nostro uomo e adesso siede alla Camera.

Vi daremo informazioni e ci assumeremo l'impegno di portare la vostra firma in Parlamento.

Le tappe di questa battaglia di civiltà e di democrazia

Questa iniziativa prevede:

  • l'apertura del presente forum per avviare la discussione pubblica
  • la predisposizione di un testo di proposta di legge popolare che potrà essere sottoscritta, secondo le procedure costituzionali, da tutti i cittadini italiani. Le città e le sedi ove sarà possibile sottoscrivere il disegno di legge saranno comunicati su questo sito
  • la presentazione di autonomi progetti di legge da parte di Parlamentari che hanno aderito alla nostra iniziativa e di cui si darà tempestivamente conto
  • l'avvio di un sondaggio per verificare l'orientamento della pubblica opinione

www.nessunovoticaino.org